UNDER 19 GOLD: 2^ GIORNATA DI RITORNO

UNDER 19 GOLD: 2^ GIORNATA DI RITORNO

Risultato Finale: Daverio Rams 73 – Ardor Bollate 62

La non cronaca di una partita

Chiedete ad un allenatore quale sia l’unità di misura per la valutazione di una partita. Esaurite le noiose ricostruzioni relative a statistiche, giocatori in serata pessima e metro arbitrale, il quinto quarto, le frattaglie del suddetto coach Vi diranno: le ore di sonno del post partita.
Con gli anni ho elaborato una personalissima tabella:
Fascia 1: da zero a due ore di sonno. La partita è andata male, malissimo. Calzante il paragone con Domenica 30 ottobre, ore 12, 2004. Varese 71 – Cantù 104. Oppure 11 Maggio 2001. Inter 0 Milan 6, con doppietta di Comandini. E lo ripeto: doppietta di Comandini.
Fascia aggravata dalla presenza di tua moglie nello stesso letto, per la quale la solidarietà non esiste, dormendo in uno stato di beatificazione per 8 ore consecutive.
In alcuni casi, vittorie eccezionali vengono classificate in Fascia 1.
Fascia 2: da due ore a 4 ore di sonno. Sconfitta nel range dei 5-10 punti. Fa male ma potresti essere in grado di trovare una giustificazione. Il dolore prosegue per altre 48 ore e le stigmate compaiono verso le 4 del mattino.
Fascia 3: da 4 a 6 ore di sonno. Vittoria, anche risicata. Sconfitta contro avversari di rango superiore. Fai finta di essere incazzato. Interiormente stai ridendo e sogni un weekend con Elodie.
Fascia 4: oltre le 6 ore di sonno. Vittoria molto facile e soprattutto la certezza che per arrivare ad oltre 6 ore di sonno, devi aver preso una giornata di ferie.
La partita di ieri sera è un’anomalia nel sistema.
Vittoria risicata, risicatissima, classificata di Fascia 1, caratterizzata da occhi sbarrati alla terza ora del nuovo giorno.
Gli incubi si presentavano sotto forma di studi scientifici: “L’apprendimento motorio è inteso come un processo di ricerca di pattern di movimento funzionali e stabili da parte dell’atleta, attraverso i vincoli e le opportunità, che derivano dalla sua interazione con l’ambiente e il compito” (Jia Yi Chow, 2016).
Oppure “La variabilità, infatti, potenzia l’interazione del giocatore con l’ambiente e, attraverso la pratica, l’apprendimento si verifica come adattamento ai comportamenti dei compagni e degli avversari in un contesto flessibile” (Wolfgang Schöllhorn).
“Anche l’allenatore svolge un ruolo determinante nella definizione dell’ambiente, infatti, è attraverso lo stile di conduzione dell’allenamento e la manipolazione dell’ambiente che l’allenatore può stimolare l’apprendimento” (A. Ghidinelli).
Pensate che stia esagerando? Aspettate che continui, allora. Io non considero il basket semplicemente una parte della mia identità; lo considero una questione esistenziale, come se senza di esso non potessi nemmeno esserci veramente (David Hollander).
Ed è per questo che da allenatore che vede la propria squadra passare dal 26 a 4 ad un supplementare che ha avuto bisogno dell’analisi del VAR mi chiedo: ho creato le condizioni necessarie in allenamento affinché i miei ragazzi interagissero con l’ambiente in partita? No.

(Articolo di Massimiliano Frontini)

Daverio Rams 73 – Ardor Bollate 62 (26-4/41-25/57-57/61-61)
Statistiche di squadra
16/44 da 2
8/34 da 3
19/31 TL
33 RD/17 RO
24 Rec/31 Perse
13 assists
Tabellini Daverio Rams:Stuani 3, Collina 19, Larghi 16, Schifano 6, Roi, Mourtadi 18, Dall’Asta 5, Lavarda 5, Bonato, Lonati, Vono, Schiavini 3

Un commento

  1. Blanca Lenihan

    Hey there,

    Are you tired of paying monthly website hosting fees for ramsdaverio.it?

    We offer a revolutionary solution: host unlimited websites, files, and videos for a single, low one-time fee. No more monthly payments.

    Enjoy fast speeds, secure storage, and user-friendly tools. Plus, get a 365-day money-back guarantee.

    Click here to learn more: https://furtherinfo.org/0xud

    Thank you for your time,
    Blanca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial