UNDER 19 GOLD: 4^ GIORNATA DI RITORNO

UNDER 19 GOLD: 4^ GIORNATA DI RITORNO

RISULTATO FINALE: DAVERIO RAMS – LEGNANO JUNIOR KNIGHTS: 84-60

Nel 1980 avevo 9 anni.
Nel 1980 il Blitz Club di Londra è la culla del movimento New Romantic. I Visage di Steve Strange nascono in questo seminterrato e partoriscono una delle canzoni simbolo del synth-pop, Fade to Grey.
Tutti imparammo quel ritornello
Ah-ah, we fade to grey
Ah-ah, we fade to grey
Lo imparammo e cantammo totalmente incoscienti della strofa precedente: “Un uomo su un marciapiede solitario, con una valigia al suo fianco, due occhi sbarrati freddi e silenziosi, mostra paura mentre si gira per nascondersi…”
Del 1980, conservo pochi altri ricordi.
Ai Visage preferivo Kate Bush. Babooshka rimane uno dei miei brani preferiti.
Manuel, il mio allenatore. All’interno della palestra dell’Educandato Maschile di Via Rainoldi, mi fece ripetere per 20 volte consecutive il terzo tempo che concepivo come somma di sei passi.
Lake Placid. Le Olimpiadi Invernali.
Gli Stati Uniti di Herb Brooks sconfiggono l’Unione Sovietica, la migliore squadra del mondo. Il Dream Team del ghiaccio. Con il gol decisivo dell’italiano Mike Eruzione, uno che a Napoli, con quel cognome, non potrebbe mai vivere.
Ancora oggi quella partita viene ricordata come The Miracle On Ice.
Giovedì 1 Febbraio 2024.
La nostra U19 chiude la sfida contro Legnano con un vantaggio di 24 punti.
84 a 60. Con 5 giocatori in doppia cifra.
Mi capita spesso di pensare a Lake Placid prima di una partita importante.
La forza del gruppo, la forza di credere nella prestazione e di non porsi dei limiti.

BREVE CRONISTORIA DELLA PARTITA

Il quintetto composto da Stuani, Collina, Vono, Adam e Roi parte bene in attacco ma soffre i chili ed i centimetri degli Junior Knights in difesa.
La prima svolta è l’ingresso di Schifano. Alla sua miglior partita stagionale, sontuosa, 20 punti conditi da 8 rimbalzi.
I Rams aprono un gap di 9 punti al termine del primo quarto e chiudono il primo tempo sul 42 a 32.
Gli incubi di Bollate e Costamasnaga compaiono ad inizio terzo quarto.
Quattro minuti grigi e gli ospiti sono a meno 6, una bomba di Vono ci mantiene a distanza di sicurezza.
Entra Dall’Asta, Johnny per gli amici. Cambia il ritmo, recupera palloni, cattura sei rimbalzi. Johnny per gli amici fa vedere che ha talento.
Risaliamo a più 11 e respiriamo.
Siamo 57 a 46 e mancano 10 minuti.
Matteo Larghi, che la moltitudine ha deciso di chiamare Teo con un eccesso di fantasia, scende dalla collina di Malnate e chiude definitivamente ogni discussione.
Due bombe dall’angolo, 10 punti totali ed il margine cresce fino al più 24 finale.
Lake Placid, 22 Febbraio 1980.
Un giornalista scrive:
“A MENO CHE IL GHIACCIO NON SI SCIOLGA, O A MENO CHE LA SQUADRA AMERICANA NON COMPIA UN MIRACOLO, CI SI ATTENDE CHE I SOVIETICI VINCANO LA MEDAGLIA D’ORO PER LA SESTA VOLTA NEGLI ULTIMI SETTE TORNEI”
Mike Eruzione, la notte della partita, chiuso nel suo camper, disse:
“HO UN PRESENTIMENTO… DOMANI ANDIAMO A BATTERE I RUSSI”

(Articolo di Massimiliano Frontini)

Tabellini Daverio Rams: Schifano 20, Mourtadi 15, Collina 15, Roi 11, Larghi 10, Dall’asta 8, Vono 3, Lavarda 2, Stuani, Pignataro, Schiavini

DSC_0379
DSC_0185
DSC_0233
DSC_0390
DSC_0231
DSC_0387
DSC_0020
DSC_0197
DSC_0246
DSC_0291
DSC_0196
DSC_0234
DSC_0143
DSC_0009
DSC_0082
DSC_0247
DSC_0069
DSC_0336
DSC_0296
DSC_0042
DSC_0297
DSC_0136
DSC_0304
DSC_0265
DSC_0073
DSC_0328
DSC_0060
DSC_0005
DSC_0276
DSC_0207
DSC_0211
DSC_0166
DSC_0013
DSC_0311
DSC_0173
DSC_0362
DSC_0229
DSC_0188
DSC_0377
DSC_0365
DSC_0375
DSC_0202
DSC_0177
DSC_0162
DSC_0215
DSC_0379 DSC_0185 DSC_0233 DSC_0390 DSC_0231 DSC_0387 DSC_0020 DSC_0197 DSC_0246 DSC_0291 DSC_0196 DSC_0234 DSC_0143 DSC_0009 DSC_0082 DSC_0247 DSC_0069 DSC_0336 DSC_0296 DSC_0042 DSC_0297 DSC_0136 DSC_0304 DSC_0265 DSC_0073 DSC_0328 DSC_0060 DSC_0005 DSC_0276 DSC_0207 DSC_0211 DSC_0166 DSC_0013 DSC_0311 DSC_0173 DSC_0362 DSC_0229 DSC_0188 DSC_0377 DSC_0365 DSC_0375 DSC_0202 DSC_0177 DSC_0162 DSC_0215

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial